Sponde letto anziani: caratteristiche e modelli sponde e sbarre laterali di contenimento per anziani

Nella nostra vita purtroppo può arrivare il momento in cui non siamo più autosufficienti. Esistono purtroppo molte patologie che colpiscono in età avanzata e che ci costringono a letto e non sempre stare distesi può essere così sicuro, oppure meno grave come patologia ma sempre pericolosa per quanto riguarda il riposo a letto potremmo essere colpiti dal disturbo del sonno. Capita a volte che la persona anziana per svariati motivi pur trovandosi a letto non è del tutto sicuro, capita spesso che il rischio di cadura sia molto elevato portando a delle conseguenze più o meno gravi o addirittura a volte potrebbero essere talmente gravi da mettere in serio pericolo la vita stessa dell’anziano.

Una soluzione valida alla salvaguardia della salute dell’anziano sarebbe l’assistenza continua, una presenza umana per tutto l’arco della giornata che sia di giorno o di notte. Sappiamo però che la società odierna, con i suoi ritmi frenetici non sempre ci permette di poter essere presenti per fare assistenza continua, vuoi per motivi lavorativi o vuoi per motivi di impegni della normale vita quotidiana. Ci troviamo quindi costretti ad affidarci ad una terza persona che faccia assistenza continua alla persona anziana oppure possimao affidarci agli ausili medici che oggi si trovano in commercio e che sono stati ideati proprio per rendere la vita delle persone anziane costrette a letto molto più sicura.

Le sponde letto per anziani e disabili

Uno di questi ausili sono proprio le sponde per letto per anziani e disabili. Le sponde letto per anziani non sono altro che delle sponde aggiuntive che si mettono ai lati del letto, in modo che l’anziano che sta sdraiato evita di cadere durante il sonno. Mentre l’anziano riposa potrebbe agitarsi, muoversi o girarsi rischiando di uscire dal letto e cadere, con delle conseguenze a volte anche gravi.

Con l’ausilio di queste sponde per letto, l’anziano si troverebbe appoggiato alla sponda per letto così da evitare la caduta. Facendo affidamento alle sponde per anziani riusciamo ad evitare totalmente le cadute dovute ai disturbi nel sonno della persona anziana, naturalmente se vengono usate nel modo corretto e soprattutto se vengono installate le giuste sponde per letto pensate appositamente per la patologia che colpisce l’anziano in questione. In commercio naturalmente si trovano innumerevoli modelli e tipi di sponde per anziani quindi la prima cosa da fare è consigliarsi con un operatore esperto del settore che saprà sicuramente consigliarci e indirizzarci nel modo giusto grazie alla sua esperienza e professionalità, poi procedere all’acquisto. Intanto noi faremo una piccola panoramica sui vari modelli che vi potrete trovare davanti quando andrete a fare il vostro acuisto per salvaguardare la salute di un vostro caro che purtroppo non è più autosufficiente e quindi necessita per forza di un ausilio che non gli faccia correre il rischio di cadere dal letto.

Categorie delle sponde letto per anziani e disabili

Le sponde per letto per anziani e disabili si dividono in due grandi categorie, ci sono le sponde che proteggono solamente la parte superiore del corpo, che prendono il nome di sponde parziali, e che hanno il compito di coprire solamente la parte la metà della lunghezza del letto. Questo modello di sponda naturalmente viene sempre installata a copertura della parte alta del corpo, la parte della testa. Questo modello di sponde per letto per anziani vengono usate per rendere tranquillo il sonno delle persone anziane perchè si sente protetta e sicura durante il sonno ma avendo la particolarità di coprire solamente per metà la lunghezza del letto, agevolano la salita e la discesa dal letto della persona, che può avvenire sia la sera per coricarsi, la mattina per alzarsi o anche durante l’arco della notte per andare al bagno per esempio.

Questo tipo di sponde quindi si usano per tutte quelle persone anziane che soffrono del disturbo del sonno in modo lieve ma che in realtà per tutto il resto sono ancora autosufficienti. Grazie a queste sponde parziali, molto semplici da installare, la persona che si trova a letto, oltre a sentirsi sicura e quindi riuscire a riposare in modo molto tranquillo, può usare la sponda parziale anche come punto di appoggio sia per sdraiarsi che in particolar modo per aggrapparsi in modo da facilitare il movimento per mettersi seduti sul letto e successivamente alzarsi dal letto. Possiamo quindi dire con certezza che le sponde parziali per letto per anziani, sono in grado sia di rendere il riposo della persona molto tranquillo, sia di ridare quella sicurezza nel coricarsi e nell’alzarsi dal letto che magari ad una certa età viene meno.

La seconda tipologia di sponde da letto per anziani sono quelle a copertura totale del letto. In pratica proteggono tutta la lunghezza del materasso e sono quelle usate in tutte le strutture ospedaliere o riabilitative. Queste sponde sono usate per i gravi disturbi del sonno o per le patologie più gravi, in pratica le sponde da letto a copertura totale sono usate per tutte quelle persone anziane che purtroppo non sono più autosufficienti e che quindi hanno bisogno di un’assistenza continua e costante.

Le sponde a copertura totale danno la sicurezza e la tranquillità sia alla persona costretta al letto sia a chi deve fargli assistenza. Con queste sponde le persone a letto sono praticamente sicure ed è impossibile che cadano per qualsiasi tipo di motivo. Le sponde a copertura totale possono essere fisse e cioè della stessa lunghezza del letto dove l’anziano deve stare oppure possono essere universali.

Le sponde universali hanno la possibilità di essere alzate ed allungate a seconda della grandezza del letto oppure a seconda dell’esigenza dell’utente o dell’operatore. In più anche il sistema di fissaggio a letto è universale quindi adatto a tutte le tipologie di letto. Le sponde a copertura totale universale certamente è consigliabile perchè se si dovesse avere l’esigenza di sostituire il letto con un modello più grande o più piccolo, le sponde potranno essere adattate.

Tra le varie particolarità delle sponde a copertura totale vi è il modo in cui la sponda si può muovere. Ci sono le sponde ribaltabili e cioè dopo che viene sganciata da parte dell’operatore, solo da lui deve essere sgangiata per non far venir meno la sicurezza dell’anziano, la sponda si apre e gira verso il basso in modo da favorire la salita e la discesa dell’anziano dal letto sempre con l’aiuto dell’operatore.

Ci sono poi le sponde che possono scorrere verso il basso e verso l’alto. Questo tipo di sponda a copertura totale ha la possibilità essere traslata verso il basso fino a farla arrivare all’altezza del materasso per consentire all’utente di salire e scendere dal letto. Ha la possibilità di essere traslata verso l’alto alla massima altezza in modo da dare una copertura totale dal rischio di caduta. Ma cosa molto interessante è che ha la possibilità di essere regolata in altezza in modo da consentire all’operatore di andare ad aiutare per qualsiasi tipo di motivo l’anziano ma sempre senza venir meno alla sua sicurezza.

Le sponde per letto per anziani possono essere costruite in diversi materiali i quali possono essere più o meno resistenti e al momento dell’acquisto anche questo è un aspetto che non va sottovalutato, infatti a seconda del materiale che viene scelto, la sponda potrà sostenere più o meno peso e cosa da non sottovalutare, sarà più o meno facile da pulire, aspetto che non va mai sottovalutato quando si ha a che fare con persone che purtroppo devono stare tutto il giorno a letto.