Cuscino antidecubito: comfort e stabilità. Che cos’è il cuscino antidecubito, dove trovarlo, prezzi

Quando rimanere a letto o seduti sulla carrozzina diventa inevitabile, l’utilizzo di un cuscino antidecubito conferisce comfort e stabilità alla propria postura, prevenendo lo spiacevole inconveniente delle piaghe causate proprio dal contatto continuo non solo con la superficie del materasso, ma anche degli arredi o dei supporti che permettono si stare seduti: tali lacerazioni, che possono raggiungere profondità non trascurabili, sono sempre precedute da un fastidioso arrossamento della pelle. Pertanto essi rappresentano un aiuto necessario a coloro che hanno difficoltà a muoversi.

I cuscini antidecubito si possono trovare presso rivenditori specializzati e muniti di regolari autorizzazioni in materia, sia online sia in punti vendita fisici, come farmacie molto fornite, nonché negozi di ortopedia e sanitaria: in base alle proprie esigenze, si può scegliere quello che si ritiene più affidabile. Nei casi in cui il modello da acquistare si conoscesse in maniera dettagliata, sarebbe da valutare l’eventualità di acquistarlo presso una piattaforma online che comprenda diverse categorie di prodotto, per un maggiore risparmio economico: anche e soprattutto in quest’ipotesi, è raccomandabile verificare l’autorevolezza e la credibilità del venditore sotto tutti i profili. In ogni caso, è caldamente consigliato richiedere un parere al proprio medico di fiducia.

Stabilità e comfort di un cuscino antidecubito

La varietà non semplifica la vita: i vasti assortimenti presenti nei cataloghi rendono la decisione più impegnativa; tuttavia può essere utile ricordare, come prima indicazione, che è preferibile acquistare il cuscino antidecubito seguendo gli stessi criteri di scelta del materasso, di un eventuale schienale o rivestimento per la carrozzina e di altri accessori, in modo da ottenere i migliori benefici possibili. Tali criteri, fondamentali per tale tipologia di cuscino sono, come già anticipato, principalmente due: la stabilità sul fronte del mantenimento di una postura corretta e il comfort nel prevenire la formazione delle piaghe da decubito o nell’arginare quelle già presenti, favorendone la guarigione.

La disponibilità dei cuscini antidecubito varia anche in base alla loro forma, ricordando che quelli squadrati vengono prodotti in quantitativi maggiori rispetto ai supporti circolari: si trovano con o senza fori, chiusi, aperti e perfino nella versione a ciambella; questi ultimi si prestano particolarmente all’uso in carrozzina, in presenza di problemi d’incontinenza urinaria oppure quando si vuole stare seduti in poltrona o si ha necessità di guidare l’automobile.

Anche il peso corporeo della persona che ne trarrà beneficio e le modalità di utilizzo saranno determinanti nella scelta di questo prodotto: in generale, per costituzioni pesanti saranno perfetti supporti dalla consistenza più compatta, mentre sostegni più alti ben si adatteranno a corporature estremamente esili e leggere.

Fatte queste doverose premesse, tra i cuscini antidecubito si possono prendere in considerazione i modelli che seguono, corrispondenti alle opzioni più diffuse, con le relative caratteristiche:

  • materiale in fibra: facilmente lavabile, ha altrettanta agevolezza nell’ adattarsi alla temperatura corporea ed è molto elastico, pertanto si adegua perfettamente alle forme del corpo: in altre parole, ha caratteristiche “memory foam”. La fibra in questione è sintetica con involucro in materiale siliconato, mentre la fodera è impermeabile e lavabile a 30°C, particolarmente indicata a chi soffre d’incontinenza urinaria;
  • cuore in gel: altamente consigliato a chi, soffrendo di disturbi che vanno a danneggiare i muscoli scheletrici ed i nervi, ha un’alta probabilità di insorgenza di piaghe da decubito; molto piacevole al contatto per la presenza di una parte esterna in velluto, al suo interno è composto da silicone e schiume di poliuretano, dalle alte capacità di ammortizzazione.
  • Interno ad acqua: particolarmente indicato d’estate o per chi soffre il caldo durante tutto l’anno, ha una parte interna riempita d’acqua, isolata ed impermeabile ed è avvolto da un involucro traspirante, che dà una ristoratrice sensazione di freschezza;
  • bolle d’aria: da gonfiare mediante una pompa, questo tipo di cuscino è l’ideale per chi, soffrendo già di piaghe da decubito, ha bisogno di un sostegno che sia particolarmente leggero.
  • Classica gommapiuma: consigliata a chi desidera un supporto che riduca al minimo i fastidi, consente una traspirazione efficace e ripartisce equamente il carico corporeo sia da sdraiati che da seduti. Questa soluzione è particolarmente adatta quando c’è la necessità di armonizzare tali requisiti e solo se il soggetto non è robusto.
  • “Vello di montone”: ideale per l’inverno, questo tipo di aiuto è adatto a chi ha seri problemi ossei ed ha l’esigenza di mantenersi costantemente al caldo.

Prezzo di un cuscino antidecubito

Naturalmente, in presenza di una così grande diversificazione di cuscini antidecubito, si è davanti ad altrettante fasce di prezzo, ragion per cui ce ne sono per tutte le tasche. Precisando che negli acquisti online e per corrispondenza bisognerà sommare le spese di spedizione, le differenze di modello e d’importo finale dovuto dipendono da molti fattori: basti pensare a quelli più evidenti, che riguardano i materiali utilizzati, la casa costruttrice, il volume dell’oggetto (più questo è grande, più il prezzo tenderà a salire), le tecnologie impiegate ed il grado d’avanguardia delle stesse.

Tanto per fare un esempio, il prodotto può essere d’alta qualità, ma il suo prezzo risulta contenuto rispetto a quelli di altri cuscini perché non rientra tra gli articoli d’ultima generazione; oppure si tratta di merce scontata, magari in vendita in un negozio online: in questo caso la politica dei saldi potrebbe essere un indizio anticipatore riguardo l’immissione nel mercato di un nuovo cuscino antidecubito, indipendentemente dal fatto che tale novità sia stata annunciata o meno.

Perfino alcune proprietà studiate per casi particolari faranno lievitare ancora di più il prezzo, soprattutto per i cuscini dotati di caratteristiche multifunzione: avere bisogno di un dispositivo sanitario che abbia più capacità accessorie corrisponde, il più delle volte, ad un limitato grado di autonomia, quindi il prezzo sarà ancora più alto. Ad ogni modo, affinché sia un investimento e non una spesa inutile, è opportuno rivolgersi ad un rivenditore autorizzato e di accertata affidabilità.

Le fasce indicate fanno riferimento ad una media dei listini disponibili, aggiornati e comprensivi di IVA: ogni fornitore ha i propri prezzi, quindi i singoli importi potrebbero discostarsi dalle stime fatte. Si parte dai 20-25€ dei modelli in gommapiuma ed a fibra cava circolare, mentre per forme a ciambella, circolari o squadrate, basteranno 25-35 €.

I cuscini in materiale “memory foam” senza ulteriori funzioni hanno un prezzo più alto (intorno ai 55-65€), per un “vello di montone” si aggirerà intorno ai 120€, mentre le formulazioni a bolle d’aria costeranno oltre i 250€. Quanto ai cuscini in gel e silicone, si apre un ampio ventaglio di possibilità e di prezzi: dai 25€ per lastre con fori in schiuma di silicone ad oltre 200€ dei più sofisticati cuscini con gel auto-modellanti. Tra questi due estremi, ovviamente, si trovano molte fasce intermedie, ricordando in particolare i cuscini ideati con gel fluidi sui 50-70€ e quelli viscoelastici con prezzi che oscillano tra i 60€ ed i 130€.

A questo punto, rimane soltanto da fare le proprie valutazioni in base a ciò che si cerca, trovando il rapporto qualità-prezzo perfetto per le proprie esigenze.